fbpx
MENU

La campana di vetro Giorgia

Ogni anno è davvero meraviglioso poter ricreare la propria casa con stili natalizi differenti, giocare sui colori, sulle luci, sulle piante, sui decori in generali e sulle atmosfere.

Per la cena della Vigilia e per il pranzo di Natale amo studiare dettagliatamente la mise en place della tavola.

Curarne i dettagli è fondamentale e dimostra ai nostri ospiti la particolare attenzione che rivolgiamo loro e l’amore con cui curiamo questi intimi momenti.

La tavola Verde Salvia Home quest’anno si veste di sfumature dalle tonalità verdi – poteva essere altrimenti? – e si avvale della scenografica presenza delle campane di vetro Giorgia.

E’ una tavola tutto sommato semplice, non molto elaborata, ma che ha un gusto delicato e rilassante.

In effetti, quando ci si circonda di elementi naturali e semplici, il tutto risulta pulito e bello alla vista. Non ci vuole molto per colpire gli ospiti e farli sentire a proprio agio.

Le tonalità del verde, che ritroviamo nella tovaglia, nei piatti, nei bicchieri, nel muschio all’interno delle campane e nelle candele, è ovviamente una colorazione tanto cara a Verde Salvia Home ed è capace di creare immediatamente un’atmosfera unica come solo la semplicità di questo brand sa donare.

Perché, quando si scelgono linee pulite e materiali naturali e riciclabili, si dà vita a qualcosa che non stancherà mai, che non avrà mai un tempo, qualcosa di eterno.

La campana di vetro Giorgia prende il nome dalla mia collaboratrice e da colei che ha impresso il marchio indelebile della sostenibilità a tutti i prodotti Verde Salvia Home.

E devo dire che questa campana è proprio come lei: trasparente e bella come il vetro che la compone, solida e decisa come la base in legno, protettrice delle sue idee e dei suoi valori come la sua funzione, ma aperta anche all’ascolto e al confronto, proprio come la nostra campana, con un’estremità all’apice.

Ma soprattutto unica: il soffio del vetro sempre diverso la crea con delle irregolarità e il legno ha caratteristiche superficiali differenti e anche Giorgia ovviamente è una sola!