fbpx
MENU

Un cuore fatto di legno e di uomini

Quando per la prima volta ho visto come le assi in legno dei ponteggi dei muratori potessero essere trasformate in legno di recupero dalle tonalità calde del beige champagne fino ad un dolce grigio, ho subito pensato che quello era il materiale che cercavo da tempo!

Quello era il legno con il quale avrei voluto costruire tutti i mobili della mia casa e tutto ciò che avrei creato per Verde Salvia Home perché era vissuto, era il frutto di tanti mesi sotto la pioggia, il vento e il sole e perché raccontava tante storie.

Quello era il legno che manifestava il tempo della natura e degli uomini insieme, in armonia, che conteneva tanti preziosi momenti, che emozionava, che aveva impresso in sé i segni degli scarponi dei lavoratori per eccellenza: i muratori. Penso che i muratori siano uno dei simboli che meglio raccontano la terra in cui vivo attualmente, tra Bergamo e Brescia.

Nelle venature delle assi sono incisi i loro passi, ma anche tutta la loro energia e la loro stanchezza, la loro tenacia e la loro ferrea volontà, ma soprattutto la grande generosità che contraddistingue i bergamaschi e i bresciani, persone che si donano agli altri.

Un legno nuovo non avrebbe mai potuto raccontare questa magnifica storia e non avrebbe mai potuto acquisire un significato così profondo e toccante.

Mi emoziono quando vedo le vecchie assi trasformate nei prodotti Verde Salvia Home, perché raccontano quelle storie di vita e di lavoro tipiche di una terra che è diventata anche la mia.

Mi emoziono quando sfioro il legno, perché anche al tatto ogni prodotto realizzato con questo materiale è formidabile. Non importa se sia stato trattato con una mano di cera o sia stato lasciato al naturale, in ogni caso lo si percepisce vivo sotto le proprie mani.

I tappi in legno di recupero che chiudono ed esaltano le Candele Silvia del nostro brand, ad esempio, sono ognuno diverso dall’altro. Contengono nodi, piccole crepe, segni del passaggio di un uomo, hanno nuance variabili ed è difficile scegliere il proprio preferito. Ognuno di questi tappi è unico e, per noi, lasciarlo andare con un contenitore in vetro o una candela è ogni volta un po’ come separarsi da un pezzo di cuore. Che esagerata direte voi, eppure è così!

Ciò che è unico ed ha una sua personalità rende a volte difficile separarsene.

Sono convinta che, per tutto ciò che ho raccontato in questo post, ogni bergamasco e bresciano dovrebbe avere nella propria casa un pezzo di questo legno, un pezzo di questo cuore!

 

Elena