fbpx
MENU

Tutto è cominciato così…

Nel lungo periodo che ha preceduto la nascita di Verde Salvia Home abbiamo attraversato molte fasi di cambiamento. Come nel nostro caso, spesso e volentieri capita di iniziare una nuova avventura senza avere una linea chiara e definita in testa, ma seguendo soltanto la passione, il cuore e ciò che realmente ci fa stare bene. Lo ammettiamo, gli albori di Verde Salvia Home non includevano in modo esplicito i concetti di uno sviluppo sostenibile, in linea con il rispetto per l’ambiente e le persone, ma se ora ci giriamo indietro e ripercorriamo ogni fase del nostro progetto, ci rendiamo conto che implicitamente abbiamo fin da subito sposato questa filosofia. Noi siamo così: in un mondo in cui il rispetto verso tutto ciò che ci circonda viene sempre meno, abbiamo sentito il bisogno di agire, ricordando che il nostro pianeta e le persone che lo popolano hanno un enorme valore, che va tutelato sempre e comunque.

Ed ecco allora che l’istinto che ci ha sempre guidate nella scelta dei materiali da utilizzare per i nostri prodotti e nel modo in cui abbiamo instaurato i rapporti con fornitori e artigiani con cui collaboriamo ci ha piano piano mostrato ciò che realmente volevamo e in quel momento le nostre idee hanno assunto una forma chiara e definita.

Verde Salvia Home nasce infatti dalla magica commistione di due donne, Elena e Giorgia (proprio io sto scrivendo questo post), entrambe caratterizzate da un’incredibile palette di sfumature, all’apparenza molto diverse tra loro, ma legate nel profondo da solidi

principi di grande rispetto per il prossimo. Elena, la fondatrice, ha da subito ideato magnifici prodotti per la casa, di infinita eleganza e grazia, che mostravano immediatamente un grande attaccamento alla nostra Italia e un forte interesse nel rivelare come gli Italiani abbiano nel proprio DNA un’indiscutibile creatività e gusto, espressioni dell’artigianalità che ci contraddistingue. Contemporaneamente, però, tutto ciò nascondeva una forte propensione a tematiche di rispetto ambientale e sociale. Elena, infatti, ha scelto fin dall’inizio materiali molto semplici, ma nobili, spesso di recupero, e lavorazioni “come una volta” che coinvolgessero piccole aziende familiari, con emozionanti storie alle spalle, fatte di sacrifici, di cambiamenti, di momenti difficili e di traguardi raggiunti.

Capita a volte che durante il proprio percorso si conoscano per caso nuove persone e si scopra poi, nel tempo, che quell’incontro casuale sia probabilmente frutto di un destino che qualcuno ha pensato per noi. In realtà, io non penso che esista realmente un destino già calcolato, ma sono convinta che a volte la vita ci fornisca casualmente dei suggerimenti e il nostro istinto ci conduca nella direzione corretta. Così, Elena ed io ci siamo conosciute.

Nessuna delle due immaginava di arrivare a questo punto, ma nel corso del tempo, durante la nostra reciproca conoscenza, abbiamo trasformato le nostre passioni, i nostri sogni e speranze in qualcosa di reale che si chiama, come avrete capito, Verde Salvia Home. Infatti, a poco a poco, la mia propensione verso le tematiche di sostenibilità e il mio forte interesse verso una nuova economia definita “economia circolare” si sono sposate con ciò che Elena aveva già realizzato, ma non del tutto messo a fuoco.

Abbiamo spesso chiacchierato di come tutti noi siamo ormai completamente sommersi da “cose”, di come la produzione di “cose” continui instancabile in ogni momento, di come le aziende abbiano magazzini ormai ricolmi di “cose” dimenticate, non più di moda o considerate seconde e terze scelte. Si tratta, per esempio, di magnifici scampoli di tessuti, preziosi pezzi di marmo italiano, resti di legno pregiato con alle spalle una lunga storia che, a volte, per esigenze di spazio sono smaltiti, bruciati o accantonati altrove. In ogni settore, che sia la moda, l’arredamento, l’edilizia, si continua a produrre il nuovo e allo stesso tempo accumulare il vecchio, riducendo sempre più le risorse disponibili sul nostro pianeta. Perché allora non proviamo un attimo a rallentare e a sfruttare ciò che già c’è? Perché non capiamo che quanto già esiste ha avuto e ha tuttora un impatto notevole sul nostro pianeta, avendo richiesto acqua, energia o altre risorse per essere creato? Perché non ci impegniamo a riscoprire la grande creatività che contraddistingue noi Italiani?

Ad un tratto ci siamo rese conto che Verde Salvia Home aveva chiari obiettivi e un’identità molto precisa e definita: volevamo realizzare prodotti per la casa in modo completamente artigianale, recuperando metodi tradizionali di lavoro. Contemporaneamente, però, volevamo riscattare materie prime di alta qualità, già esistenti, provenienti dalle aziende del territorio, ma considerate scarti la cui unica colpa è soltanto quella di essere rimaste fuori tempo massimo dai flussi nevrotici del consumo attuale.

Da questi principi, ossia il recupero di ciò che già esiste e la lavorazione completamente artigianale, nasciamo noi due, Elena e Giorgia, e nascono i prodotti Verde Salvia Home, ciascuno da considerarsi un pezzo veramente unico, irripetibile, che nasconde dentro di sé una storia fatta di persone semplici e leali.

Ed è proprio così: vi promettiamo che ogni nostra creazione non sarà altro che un prodotto unico, autentico e dal cuore grande.

 

Giorgia